Quale dieta per dimagrire velocemente?

Quale dieta per dimagrire velocemente?

Non c’è proprio nessun dubbio: quest’anno la primavera è arrivata decisamente in anticipo. E con essa sono arrivati anche il caldo e il bel tempo, tanto che in molti hanno già passato almeno un paio di weekend al mare. Ci si inizia a scoprire, si tirano fuori dal cassetto i costumi e, alle volte, ci si rende conto di non essere proprio in forma.

L’inverno, con le sue feste, con i suoi ritmi stressanti, è fatto per mettere su peso, soprattutto se non siamo andati in palestra e non abbiamo fatta la giusta dose di attività fisica. Ecco quindi che, con l’estate alle porte, si sente all’improvviso l’esigenza di perdere quei chili di troppo accumulati tra Natale e Pasqua. Perderli sì, ma anche velocemente.

Come ottenere risultati soddisfacenti senza farsi del male? Bisogna stare bene attenti, perché perdere peso è un’operazione delicata da condurre con equilibrio e sotto la guida attenta di uno specialista, sempre con un occhio rivolto, in primo luogo, alla propria salute. Esistono comunque dei trattamenti più rapidi che possono permetterci di dimagrire in tempi brevi senza minare quell’equilibrio necessario a stare bene e che possono aiutarci in vista della prova costume.

Una cosa fondamentale per il buon esito della dieta, è cercare di non riprendere nuovamente i chili persi una volta terminata la dieta. Molte diete spacciate per “veloci” hanno proprio questo principale difetto. Quando è così, non siamo davanti a un dieta. In questo senso, una delle diete più efficaci è la dieta dei tre giorni, uno dei metodi più popolari per dimagrire velocemente e per raggiungere una definitiva perdita di peso, senza ricadute.

Nessuna paura per quanto riguarda la propria salute: la dieta dei tre giorni è stata ideata per i malati di cuore in sovrappeso e quindi è più che sicura e non ha effetti collaterali. Ma in cosa consiste? Lo schema alimentare previsto privilegia il consumo di proteine rispetto a quello di carboidrati e grassi. Si tratta di un regime a basso contenuto calorico che ci mantiene leggeri e dona sprint al metabolismo. La spiegazione di ciò è semplice: per assimilare le proteine, sostante complesse, il nostro metabolismo richiede dalle 10 alle 12 ore e deve aumentare la sua attività del 70%. Inoltre occupano lo stomaco per più tempo e ci fanno sentire pieni più a lungo.

Le scorie prodotte in questo processo vanno eliminate bevendo molta acqua. E proprio per la presenza di queste scorie che la dieta non può durare troppo a lungo: tre giorni, appunto, seguiti da un periodo di mantenimento. Se si ha bisogno, si può ripetere, ma non più di 2 o 3 volte. In questo modo si possono arrivare a perdere anche dai 3 ai 4 chili in pochissimo, a patto di rispettare il programma senza nessuna variazione.

Oltre alle diete iperproteiche come quella dei “tre giorni”, molto utile per dimagrire velocemente è anche la dieta dissociata, in cui si evita di consumare nello stesso pasto o nella stessa giornata cibi che, se combinati insieme, non permettono di perdere peso. Le regole sono semplici: mai consumare proteine insieme ai farinacei poiché influisce negativamente sulla digestione; evitare gli zuccheri; la frutta deve esser consumata solo a stomaco vuoto e mai alla fine dei pasti, meglio se a colazione. La dieta dissociata classica consiglia di consumare solo un tipo di prodotto alimentare al giorno, ma può rivelarsi monotona e portare a carenze nutrizionali, nonostante l’effetto dimagrante assicurato.

Si tratta di scegliere sempre con attenzione, muovendosi, anche quando si ha estrema fretta, dopo aver sentito un nutrizionista o un dietologo. Esistono diete “veloci” ma bisogna sempre pensare prima al sentirsi bene.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi